lunedì 25 marzo 2013

Treccia di pane farcita




...E  mentre fuori sta nevicando di brutto, sto ugualmente pensando al menù di Pasqua e scartabellando tra le varie ricette degli anni precedenti ho rispolverato la treccia di pane ripiena. Piace sicuramente a tutti grandi e piccini ed è di sicuro effetto. Come stavo dicendo sta nevicando, anche se nel giardinetto qualche giorno fa il primo tepore ha fatto sbocciare le violette.





Nell'attesa che questo freddo lasci spazio alle belle giornate vi lascio questa ricetta adattissima al picnic di Pasquetta


Dosi per la pasta: ( se avete la macchina del pane usate quella )

500 gr di farina
300 ml di acqua
  10 gr di zucchero
  10 gr di sale
  10 gr di olio evo
  15 gr di lievito fresco o 10 di secco
Per il ripieno potete scegliere a piacere ...prosciutto cotto, funghetti, provola, olive oppure anche verdure, insomma potete sbizzarrirvi a seconda dei vostri gusti.
Per la decorazione ...un uovo sodo, semi di papavero, semi di zucca e sesamo





Treccia di pane farcita




Impastate tutti gli ingredienti per una decina di minuti, poi create una bella palla e mettetela a lievitare coperta da un panno per fino a  quando avrà raddoppiato il suo volume. Quando la pasta è pronta dividetela in tre parti. Con ogni singola parte create delle strisce lunghe strette e piatte dove poi andrete a sistemare il ripieno. Arrotolate le strisce e su ognuna dopo aver spennellato l'uovo mettete i  semi di papavero, i semi di girasole e i semi di zucca  in modo da creare tre colori distinti, intrecciate formando una bella treccia che poi chiudete a cerchio. Sistematela nel forno e cuocete per circa 45-50 minuti a 180 gradi.


Treccia di pane farcita


                                                B U O N         A P P E T I T O ! ! !



giovedì 12 gennaio 2012

Gamberi marinati

Piatto semplice veloce e sopratutto molto appetitoso.

 15 gamberi
  3 limoni (succo)
150 ml  di olio extravergine di oliva
250 ml di vino bianco
 30 gr di porro tagliato finemente
sale e pepe quanto basta



Pulire e lavare i gamberoni, spellateli e apriteli a metà, disponeteli in una pirofila, dove aggiungerete le listarelle di porro.. Intanto mescolate tutti insieme gli altri ingredienti , olio vino succo di limoni, sale e pepe. Dopo aver amalgamato bene il tutto versatelo sui gamberi in modo che siano tutti ben coperti. Lasciate marinare in frigo per circa 4 ore ...serviteli con il loro fondo ed eventualmente  se vi piace potete aggiungere qualche pomodorino tipo datterini e  un filo d'olio. Buon appetito! 

sabato 17 dicembre 2011

Minestrone della nonna ovvero Formenton triestino

Ingredienti

150 gr di fagioli secchi
150 gr di granturco secco (formenton)

1/2 verza piccola


1/2 cipolla
una costina di maiale affumicata
olio sale pepe

Per prima cosa mettere in ammollo i fagioli ed il granturco per due ore.
In una pentola alta far soffriggere la cipolla nell'olio, una volta dorata aggiungere la verza tagliata a listarelle e far insaporire il tutto per qualche minuto. Aggiungere la costina e un litro e mezzo di acqua, salare e cuocere per circa un'ora e mezza fino a che i fagioli ed il granturco saranno cotti e il minestrone si sarà addensato. Aggiustare di sale e aggiungere un pizzico di pepe, in caso che il minestrone risulti ancora troppo liquido io uso frullare qualche cucchiaio di minestra.

Visualizzazioni totali